Archivi

febbraio: 2020
L M M G V S D
« Apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Links sportivi

REGISTRAZIONE

L’ultima chiosa

Come al solito. Anche questa volta mi hai dato “il buco”. Sei sempre stato troppo in anticipo. E anche difficile. Troppe volte incomprensibile. Ma forse ti piaceva così. Mai banale. Hai diviso. Mi hai fatto litigare, discutere, arrabbiare. Non scrivevi tra le righe, ma forse tra le sillabe. Ripenso a quando ti ho conosciuto, dopo l’ennesimo scontro sul Forum del “Gazzano”, un paio di giorni dopo il playout di Sesto San Giovanni. “Sala riunioni” del “Secolo”. Porta chiusa, io e te, uno di fronte all’altro. Ora te lo posso dire: mi stavo cagando in mano (e mi censureranno, lo so, ma in questo momento chissenefrega… e non è neanche bello come italiano, ma sono gaglioffo e quindi…). Un’ora e mezza di confessionale, mi hai accompagnato alla porta e poi, con un sorriso astuto e stiracchiato mi hai salutato: “Fatti vedere se sei in zona… anche solo per un caffé”. Mi piace immaginarti come un gatto (e penso di farti un complimento): furbo, imperscrutabile, indipendente. Soprattutto, e qui sono un po’ egoista, ho la presunzione di pensare che tu mi stimassi. O forse mi hai fregato e come al solito ti sono bastate un paio di parole per farmi credere quello che volevi. Eri troppo difficile, machiavellico (in senso buono), e qualche volta te l’ho anche detto. Ma forse per te era solo un complimento. Mi mancherai e mancherai anche al Savona. Non ho domande da farti. Tanto non capirei. Voglio solamente pensare che quest’ultima chiosa, caro cassandra, la più difficile, per quanto tragica e assurda, sia stata per te la più bella, la più liberatoria. Ciao Gino, penna biancoblù.