Archivi

giugno: 2020
L M M G V S D
« Apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Links sportivi

REGISTRAZIONE

LA CAPOLISTA SE NE VA!!!!

E’ ancora nelle nostre orecchie il coro di esultanza della gradinata alla fine della partita con la Sestrese, coro replicato prontamente dai biancoblù nella bolgia dello spogliatoio: e se ne vaaaa …. la capolista se ne vaaaaa!!!!
Finalmente anche l’Entella ha perso una partita e, proprio in dirittura di arrivo del girone di andata, il distacco sale a cinque punti (sarebbero sette senza il pasticcio di Vigevano), un distacco che forse comincia a dare l’idea della differenza di valori tra le due squadre.
Questo Savona è partito alla grande anche nel 2010: certamente il match con i verdestellati non era di quelli difficili ma, come molte volte capita nel calcio, è sempre meglio non sottovalutare nessuno e bene ha fatto lo squadrone biancoblù a chiudere immediatamente la partita con i volenterosi ragazzini genovesi.
Il pubblico ha così avuto modo di divertirsi seguendo senza patemi le trame di gioco degli striscioni e porgendo un orecchio alle notizie che arrivavano dal comunale di Chiavari da qualche, diciamo così, “inviato” … travestito da gufo.
Sono arrivate buone notizie e così si può iniziare il girone di ritorno con tranquillità e ottimismo visto il distacco sulle principali antagoniste, la buona forma della squadra e il rientro di Carmine Marrazzo che, da bomber di razza, ha impiegato solo quattro minuti per tornare al gol.
A proposito del bomber, il feeling con la tifoseria è di quelli importanti: solo così si spiega il boato con cui è stato accolto in campo dopo l’assenza per l’infortunio durata due mesi e mezzo.
La “fame” di gol con cui va su ogni pallone ha fatto innamorare il pubblico savonese, che apprezza la generosità del giocatore nocerino.
Il buon Carmine ha voluto subito ringraziare la tifoseria con un gol dei suoi e la sua esultanza sa di liberazione e ringraziamento per tutto l’ambiente che, nel periodo di assenza dai campi di gioco, ha saputo stargli vicino.
Il bilancio del girone di andata non può che essere estremamente positivo: 45 punti in 17 partite, frutto di quindici vittorie e due sconfitte (46 gol fatti e solo 11 subiti), con dei numeri così cosa possiamo aggiungere?
E’ un cammino da record che non è stato raggiunto da nessuna delle capolista di tutti gli altri gironi della serie D (compresi quelli a 20 squadre), un ulteriore dato che fa comprendere la grandezza di questa squadra.
Anche Iacolino, valutando il girone di andata, ha sottolineato la forza dei suoi giocatori con un eloquente: “Cosa potevamo fare di più?”
Ora però viene il difficile: provare a ripetersi nel girone di ritorno, chiaramente non sarà facile ma questa squadra ha i numeri per provarci. La fase discendente del campionato inizia con la Pro Settimo, all’andata “asfaltata” con un tennistico 6-1, ma che ora si presenta al Bacigalupo forte di quattro risultati utili consecutivi. Inoltre Iacolino dovrà fare a meno di Sogno, incappato nella quarta ammonizione, e quindi dovrà per forza cambiare l’assetto offensivo probabilmente dando più spazio a Marrazzo e inserendo anche Cattaneo.
Nel frattempo l’Entella se la vedrà con l’Albese, squadra tosta e in grado di mettere in difficoltà chiunque. Vedremo quale sarà la situazione alla fine di questa giornata consci che il compito per gli striscioni è sicuramente, sulla carta, più agevole soprattutto se la squadra dimostrerà, ancora un volta, maturità e concentrazione.