Archivi

febbraio: 2020
L M M G V S D
« Apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829  

Links sportivi

REGISTRAZIONE

RIVOLUZIONE DERTHONA

Prima_squadraPoche conferme e tante novità per il “nuovo” Derthona di Massano

Tre presidenti in quattro anni: da Giovanni Icardi a Vittorio Massano, passando per l’interregno biennale di Gianluca Barabino. Dopo l’ennesimo ribaltone estivo, la stagione dei leoncelli – la terza consecutiva in D -, nasce sull’asse Tortona-Acqui. Al Derthona finiscono l’ex presidente dei termali e tre giocatori (Daddi, Montante e Todaro), ad Acqui l’ex d.g. tortonese Pelagalli, nel frattempo già dimessosi, e il difensore centrale Cesari. Molte le incognite, non tutte di natura tecnica. Da chiarire rimangono infatti la posizione dell’ex d.s. Musumeci, attualmente all’Arezzo e sussurrato registra “ombra” di diverse operazioni di mercato, ma soprattutto la situazione contabile, tuttaltro che cristallina e rassicurante. Nuovo è anche lo staff tecnico, a partire dall’allenatore, il 43enne Paolo Diliberto, in cerca di rilancio dopo una travagliata stagione a Rivoli, per finire al direttore tecnico, l’ex portiere di Catania, Cagliari e Bologna Roberto Sorrentino, reduce da una promozione sfiorata alla guida del Seregno.

Nuovo, inevitabilmente, è anche gran parte dell’organico, che conta solamente cinque confermati: il terzetto under di centrocampo, formato dal ’90 Marco Assolini e dai due ’89 Andrea Incontri e Nicolò Zini, il difensore centrale Paolo Ignesti (’83; Prato in C2 e tanta D con Aglianese, Sestese e Forcoli) e il veterano nonché capitano Cisco Guida (’71; 541 partite in carriera e 17 campionati di Serie C, tra le altre con Alessandria, Avellino e Benevento). Partiti Di Matteo e Corti, passati rispettivamente al Morro d’Oro e all’Aquanera, a difendere i pali dei leoncelli sono arrivati Giuseppe Licciardello (’91; ex Berretti del Palermo), Marco Volante (’85; dal Pinerolo, ma in precedenza al Saluzzo e prima ancora alla Valenzana, in C2) e il giovanissimo Stefano Tullo (’92; dal Vigejunior).

In difesa, reparto che registra le cessioni di Cesari e quelle importanti, anche in ottica under, dell’esterno Magnè e del centrale Volpini (entrambi al Pergocrema), sono arrivati lo stopper Giuseppe Cacciatore (’83; 15 presenze e 1 gol in 2ª Divisione, lo scorso anno col Canavese, 204 partite in D con le maglie di Castellettese, Giaveno e Verbania) e sei giovani: gli ’89 Michele Magli (dal Garlasco) e Maurizio Todaro (prima di Acqui, un’esperienza da titolare a Bra); il terzetto di ’90, tutti cresciuti nelle giovanili juventine, Nicola Catalano (dal Rivoli), Giacomo Molinaro (dal Giaveno) e Anthony Ricciardi (dal Cirié); il ’91 Marco Tavani (dalla Berretti del Celano).

Più conservativo il mercato del settore centrale, che ha visto in uscita i due laterali genovesi Pattuglia (al Bogliasco) e Albrieux (al Valle d’Aosta) e l’acquisto dell’esterno Claudio Poesio (’87; dalla Rivarolese) e del mediano, ex biancoblù, Sergio Lombardo (dal Casale). A completare il reparto due under di origine siciliana: Simone Bognanni (’90, dal Celano) e Giuseppe Tiralongo (’89, dal Palazzolo Acreide). Del tutto nuova, infine, la batteria di attaccanti, che oltre ai due ex acquesi Pietro Daddi (’77; 10 maglie negli ultimi 7 campionati) e Marco Montante (24 reti negli ultimi due tornei di Eccellenza), può contare sull’ala Stefano Bonsanto (’88; dalla Pro Settimo & Eureka) e, soprattutto, per dimenticare i colpi dell’eterno Lulù Oliveira (concluderà la carriera nell’ambizioso Muravera, Eccellenza sarda), sull’estroso Ivano Sorrentino (’83; dall’Alghero), punta esterna di assoluto valore, già in ottima condizione, come dimostrano il gol e i due assist confezionati nei primi 180’ di torneo.