Archivi

maggio: 2020
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Links sportivi

REGISTRAZIONE

La legge del numero 12

Domenica 14 settembre, ore 14.10.

Entro come al solito al Bacigalupo, sulla strada ho incontrato i “Ragazzi della Gradinata” al 2L, entreranno compatti prima dell’inizio della partita. Quest’oggi il “lato tribuna” del Baci è stato destinato interamente ai tifosi biancoblu in una netta divisione dello stadio giustificata, a quanto si è detto, dalla pericolosità dell’incontro delle tifoserie… salvo non sapere che Spezia e Savona sono legate da un’amicizia sottolineata in modo piacevole prima del fischio d’inizio da reciproci cori di stima. Ma lasciando perdere questo aspetto che i quotidiani hanno già sottolineato (e che si spera possa aver insegnato qualcosa di “ordine pubblico”) la cosa che mi colpisce è che alle due e dieci la biglietteria è già al lavoro e si stanno avvicinando nutriti gruppi di savonesi: sportivi, tifosi, famiglie.

Dentro, davanti al baretto, c’è molto movimento, saluto tanti amici e conoscenti, ma ci sono anche persone che non ho mai visto al Bacigalupo. Savona-Spezia è in effetti la partita dell’anno per la serie D e, oltre l’attaccamento ai colori, sicuramente tanta curiosità ha spinto anche persone dalla provincia a venire a vedere la squadra che l’anno scorso era in serie B.

Devo iniziare il mio lavoro: volo a prendere un po’ di distinte già fotocopiate per la Tribuna Stampa, devo preparare la mia postazione, voglio mettere già un po’ di musica in questa giornata speciale. So per certo che per un po’ così tanta gente non ne vedremo purtroppo.

In tribuna stampa ci sono già i miei “vicini” che mi hanno tenuto e mi terranno compagnia anche durante questa stagione: Gino, Riccardo e Maurizio.

Ed è solo in quel momento, dopo i saluti di rito, che sollevo lo sguardo sulla gradinata: una bolgia bianconera, con striscioni, palloncini bianchi si presenta ai miei occhi non certo abituati a uno spettacolo di questo tipo a Savona. Una tifoseria da altre categorie è subito chiaro. Cantano già a mezzora dall’inizio della partita! Subito il mio pensiero va ai nostri che sono sopra di noi sui distinti. Si intravedono le ombre delle bandiere che iniziano a sventolare sul campo e i cori per i biancoblù ovattati. Anche i nostri ci sono, ovviamente in misura minore, ma ci sono!

La cronaca della partita è cosa già nota, molti si sono chiesti perchè i nostri hanno giocato in rosso. Molti si sono chiesti perchè la comunicazione del recupero sia stata data alla panchina dello Spezia anzichè a quella di casa. Molti si sono forse domandati se l’arbitro non pensasse che fosse lo Spezia a giocare in casa…

Quello che resterà di questa domenica per Savona è quella sensazione di festa che solo la presenza di pubblico e di tifosi sa dare. E al di là dei risultati, per far sì che si ripetano altre domeniche così, il calcio, soprattutto in queste categorie, ha bisogno del suo dodicesimo uomo in campo, allora, solo allora sarà vero ciò che riportava uno storico striscione riapparso domenica: NON LA FERMI CERTO TU LA VALANGA BIANCOBLU!

Elisa Di Padova